Home Distribuzione DANILO VILLA: LA DIFFERENZA FRA UN GRUPPO NAZIONALE E LE MULTINAZIONALI? LA CONOSCENZA APPROFONDITA DEL TERRITORIO
DANILO VILLA: LA DIFFERENZA FRA UN GRUPPO NAZIONALE E LE MULTINAZIONALI? LA CONOSCENZA APPROFONDITA DEL TERRITORIO

DANILO VILLA: LA DIFFERENZA FRA UN GRUPPO NAZIONALE E LE MULTINAZIONALI? LA CONOSCENZA APPROFONDITA DEL TERRITORIO

140
0

…e la capacità di tarare offerta di prodotto e servizi del singolo negozio sulle esigenze del proprio bacino d’utenza.

 

Crescita nel segno della continuità per Brico Io che, con l’arrivo di Danilo Villa, consigliere delegato e direttore generale della catena, mira a consolidare il proprio ruolo di format di vicinato: “Lo sviluppo rete della nostra insegna prosegue con aperture di punti vendita con superfici comprese fra i 1.500 e i 2.500 mq, un dimensionamento che consente anche a chi intende affiliarsi di fare degli investimenti di più facile portata”. È un format che, peraltro, permette alla catena stessa di dare più facilmente delle risposte chiare e leggibili al cliente, grazie a un percorso di visita piuttosto semplice e breve che consente al cliente di trovare rapidamente le referenze di cui necessita.

 

Prossimità, in Brico Io, vuol anche dire valorizzazione del localismo: “Girando i negozi della catena distribuiti nel Paese – conferma Villa – mi sono reso conto che l’Italia non è generalizzabile o schematizzabile restando seduti a una scrivania. Ogni area geografica ha le proprie specificità, per questo miriamo a offrire al cliente un assortimento in linea con le necessità espresse dal bacino d’utenza in cui sorge il negozio”. Cosa che, naturalmente, porta con sé delle complessità gestionali maggiori, ma che permette di coltivare la componente di servizio tipica del canale e di approfondire la relazione con il consumatore. Una prerogativa, secondo Villa, propria di realtà agili e flessibili come Brico Io: “La differenza fra una catena nazionale e una internazionale sta proprio lì, nel fatto di conoscere il territorio e nella capacità di adattarsi al contesto, in termini sia di offerta di servizio che di prodotto”.

Raffaella Pozzetti Bricoleur per passione e giornalista per professione, si occupa da anni di retail, dalla distribuzione tradizionale alla Gdo, collaborando con alcune delle principali testate del mondo del largo consumo.