Home Distribuzione Anche in Spagna Bricoman ripudia il ‘Brico’ e diventa Obramat
Anche in Spagna Bricoman ripudia il ‘Brico’ e diventa Obramat

Anche in Spagna Bricoman ripudia il ‘Brico’ e diventa Obramat

360
0

In Spagna, come ha fatto nel 2021 in Italia, l’insegna professionale del Gruppo Adeo avvia il renaming dei suoi punti vendita: Bricomart diventa Obramat.

 

Abbiamo analizzato in passato la genesi dell’insegna professionale del Gruppo Adeo, di recente ribattezzata Tecnomat, un format di straordinario successo nato con un nome – Bricoman – che non rendeva giustizia alla sua vocazione professionale per via di quel suffisso ‘Brico’ mai amato e infine ripudiato dal management non appena il peso specifico del retailer sul mercato lo ha consentito.

 

Ebbene, la stessa operazione viene avviata oggi in Spagna con un renaming totale della rete vendita che da Bricomart diventerà Obramat (obra in spagnolo significa opera) nome che si intona certamente meglio con il payoff riportato sotto all’insegna: El Almacén de la Construcción y la Reforma (il magazzino delle costruzioni e delle ristrutturazioni). Il renaming, praticamente immediato, sarà completato entro la fine del 2022.

 

Bricomart in Spagna ha seguito una traiettoria che ricalca il grande successo ottenuto da Bricoman/Tecnomat nel mercato italiano. Il primo negozio apre nel 2006, il secondo nel 2007, il terzo nel 2008, tutti in città di secondaria importanza. Nel 2009 inizia il vero sviluppo con l’apertura nei bacini di Madrid e Valencia, nel 2013 la rete tocca i 10 punti vendita e sbarca in Catalogna, nel 2016, a 10 anni dalla prima apertura, i negozi sono 18. Oggi la rete Bricomart/Obramat in Spagna conta 30 centri con una superficie media di 8.000 mq, nei quali lavorano oltre 5.000 collaboratori.

 

E in Francia, paese d’origine dell’insegna? Curiosamente Oltr’Alpe Bricoman non sembra (per ora) sentire la necessità di un renaming, evidentemente il ‘brico’ contenuto nel nome, che deriva proprio dal termine francese bricolage, non viene vissuto come un messaggio fuorviante per il cliente.