Home Mercato Annunciate le aziende Top Employers Italia 2024
Annunciate le aziende Top Employers Italia 2024

Annunciate le aziende Top Employers Italia 2024

463
0

Tra le migliori aziende in ambito HR, ben 4 sono del settore brico/ferramenta.

 

Sono 147 le aziende che hanno ottenuto la certificazione del Top Employers Institute “Top Employer Italia 2024”, che ogni anno valuta le migliori aziende in ambito HR, analizzando le politiche messe in atto in 6 macro aree, che comprendono ben 20 diversi topic e rispettive best practice, tra cui People Strategy, Work Environment, Talent Acquisition, Learning, Diversity, Equity & Inclusion, Wellbeing solo per citarne alcune, per contribuire al benessere delle persone, migliorare l’ambiente lavorativo e il mondo del lavoro.

 

Di queste 147, spiccano ben 4 realtà del settore brico/ferramenta: Leroy Merlin, Jysk, Obi e Würth.

 

Leroy Merlin, che già aveva ottenuto la certificazione Top Employers Italia 2023, commenta sui suoi canali social il riconoscimento 2024: “Fieri di questo riconoscimento, il ringraziamento va a tutte le persone che lavorano in Leroy Merlin Italia senza le quali non avremmo raggiunto questo traguardo. Abbiamo l’ambizione di offrire ai nostri collaboratori un’esperienza aziendale sempre più gratificante. Questa indagine ci permette di fare un ulteriore passo in avanti valorizzando i nostri elementi distintivi positivi e, al contempo, evidenziando gli assi di miglioramento su cui sarà per noi importante accelerare in questo 2024”.

 

Riguardo a Jysk Italia, la filiale italiana della catena danese Jysk di arredamento in stile scandinavo, ha ottenuto il massimo dei punteggi nelle categorie Business Strategy, Leadership e Ethics&Integrity, seguite da People Strategy, Performance e Organization&Change dove, oltre ad aver raggiunto score molto alti, si è posizionata meglio del benchmarck costituito da tutte le aziende partecipanti, non solo del settore retail. “Il prestigioso riconoscimento ottenuto dal Programma Top Employers dimostra la qualità e l’avanguardia dei nostri processi di People Management implementati su scala internazionale.- ha affermato Giovanna Grosso, HR manager di Jysk Italia – Focalizzandoci su elementi chiave come la leadership, la gestione della performance ed i programmi di sviluppo e carriera, abbiamo forgiato un approccio distintivo che ci posiziona in modo significativo nel competitivo panorama del lavoro italiano, nel suo complesso, non solo per quanto riguarda il settore retail. Questa certificazione è una testimonianza tangibile della nostra dedizione all’eccellenza e della qualità distintiva dei nostri processi. La nostra presenza, seppur già importante, è ancora in fase di consolidamento nel mercato italiano. Riconoscimenti come questo non possono che contribuire in modo significativo ad elevare il posizionamento e la reputazione di Jysk.”

 

A ottenere la certificazione per l’ottavo anno consecutivo è Obi, la cui attenzione alla crescita professionale dei propri collaboratori è una costante, in tutti i Paesi in cui è presente.

 

Infine, l’azienda altoatesina Würth ottiene il riconoscimento per il terzo anno consecutivo, vedendo premiato l’ambizioso percorso di change management “HREvolution” – che dal 2018 mira ad adottare nuovi modelli lavorativi più efficaci concentrandosi sui principi cardine di inclusione, performance, business agility, mindset e competenze -, così come le politiche di benessere organizzativo, sostenibilità sociale e di people-care messe in atto negli ultimi anni. “Ricevere la certificazione Top Employers per il terzo anno consecutivo rende tutto il gruppo orgoglioso e soprattutto consapevole di essere sulla strada giusta. – ha dichiarato Lucia Simonato, HR director di Würth Italia – Il nostro obbiettivo è quello di posizionarci come un’azienda fortemente dinamica, moderna e di ispirazione”.