Home Mercato Aumentano le carte fedeltà nei portafogli degli italiani
Aumentano le carte fedeltà nei portafogli degli italiani

Aumentano le carte fedeltà nei portafogli degli italiani

22
0

Osservatorio Loyalty Stocard: negli ultimi 3 anni le fidelity card per utente hanno messo a segno +20%. Maggior utilizzo delle carte nel nord est (+33%).

 

La relazione con il cliente e la fidelizzazione si confermano una priorità per i retailer italiani, soprattutto dopo oltre due anni di pandemia. Al contempo i consumatori del Bel Paese sono sempre più abituati a sottoscrivere e utilizzare le carte fedeltà in molteplici aree di spesa.

 

Secondo l’Osservatorio Loyalty di Stocard by Klarna, dal 2019 al 2022 le carte fedeltà per utente sono cresciute del 20%, circa 3 carte in più di media per consumatore. Ogni utente attivo in Stocard Italia (l’app che consente di memorizzare le carte fedeltà nel proprio smartphone e che conta più di 11 milioni di iscritti) attualmente ha una media di 16 carte. Anche gli acquisti effettuati con le carte fedeltà hanno registrato un balzo in avanti dal 2019 a oggi, mettendo a segno un aumento del 24%.

 

Esaminando nello specifico le quattro Aree Nielsen, l’Osservatorio ha rivelato che nell’Area 1 (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia) ogni utente Stocard ha in media 17 carte. Seguono l’Area 2 (Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli, Emilia Romagna) e l’Area 3 (Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Sardegna) con una media di 16 carte per utente. Contano mediamente 15 carte fedeltà ciascuno i consumatori dell’Area 4 (Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia). Lo spaccato regionale appare dunque piuttosto omogeneo, sintomo di una propensione del consumatore ad affidarsi a programmi fedeltà.

 

Per quanto riguarda l’utilizzo delle carte fedeltà, invece, è emerso che dal 2019 al 2022 è stato il nord est ad aver registrato l’incremento maggiore (+33%), seguito dal centro con il +30%. Al terzo posto si piazza il sud (+23%) e chiude la classifica il nord ovest con un incremento del +20%. Questi dati dimostrano che, al di là delle differenze regionali, la pandemia ha accelerato la tendenza alla fidelizzazione in tutto il Paese: i consumatori sono affezionati ai programmi fedeltà ed utilizzare le loyalty card fa sempre più parte delle loro abitudini d’acquisto.