Home Produzione BAYER VERSO L’ACQUISIZIONE DI MONSANTO
BAYER VERSO L’ACQUISIZIONE DI MONSANTO

BAYER VERSO L’ACQUISIZIONE DI MONSANTO

102
0

L’Ue dà il suo assenso per procedere all’acquisto, ma Bayer dovrà cedere attività per 6 miliardi.

 

Nei giorni scorsi la commissione europea ha dato il suo ok al progetto di acquisizione di Monsanto da parte di Bayer, a patto che la multinazionale tedesca rinunci a una parte delle sue attività, per un ammontare di circa 6 miliardi di euro. In sostanza l’Ue, per far sì che il mercato dei semi e dei pesticidi non si concentri in poche mani, ma resti un segmento in cui c’è una sana competizione, ha approvato l’operazione di acquisto di Monsanto da parte di Buyer, a condizione che quest’ultima ceda una sostanziosa fetta del settore sementi a terzi: l’acquirente sarà Basf, con cui sono già in corso trattative. Bayer e Monsanto, a questo punto, prevedono di riuscire a chiudere il deal nel secondo trimestre del 2018. L’operazione farà di Bayer uno dei 3 colossi del settore, assieme a ChemChina-Syngenta e Dow-DuPont.

 

Bayer AG, multinazionale tedesca del segmento chimico e farmaceutico, con sede a Leverkusen, fattura complessivamente oltre 35.000 miliardi di euro e impiega circa 99.800 persone nel mondo.

 

Monsanto Company è una multinazionale americana di biotecnologie agrarie, con sede a St. Louis. Vanta un fatturato superiore ai 14.500 miliardi di dollari (dato 2013) e occupa più di 20.000 persone.