Home Mercato BigCommerce, al Digital Village per semplificare l’ecommerce B2B enterprise nel brico
BigCommerce, al Digital Village per semplificare l’ecommerce B2B enterprise nel brico

BigCommerce, al Digital Village per semplificare l’ecommerce B2B enterprise nel brico

58
0

Aspettando il Digital Village | Nei primi due anni di attività in Italia, i merchant hanno potuto gestire il proprio negozio online nella propria lingua e creare una customer experience completamente localizzata grazie alla tecnologia proprietaria di BigCommerce.

 

BigCommerce è una piattaforma ecommerce Open SaaS, leader nel settore, costruita per un target enterprise, che consente ai marchi B2C e B2B in rapida crescita e affermati, di creare, innovare e far crescere le proprie attività online.

 

“Offriamo ai merchant funzionalità, personalizzazione e prestazioni sofisticate di livello enterprise, – sottolinea  Irene Rossetto, Country Director di BigCommerce in Italia (nella foto) – combinate con semplicità e facilità d’uso per sviluppare le loro piattaforme e-commerce e accelerare la trasformazione digitale per una crescita ambiziosa. Grazie a migliaia di partner tecnologici e di agenzie di prim’ordine nel nostro ecosistema aperto ed ulteriori che si aggiungono ogni mese, BigCommerce è in grado di mettere al primo posto il miglioramento dell’esperienza della piattaforma. I partner garantiscono ai nostri clienti la libertà e la flessibilità di scegliere la migliore combinazione di soluzioni ecommerce per le loro esigenze specifiche, senza alcun limite”.

 

Nei primi due anni di attività in Italia, i merchant hanno potuto gestire il proprio negozio online nella propria lingua e creare una customer experience completamente localizzata grazie alla tecnologia proprietaria di BigCommerce e al suo ecosistema in continua espansione di partner tecnologici e agenzie di alto livello.

 

Ne abbiamo parlato con Irene Rossetto, Country Director di BigCommerce in Italia che ci ha anticipato progetti e strategie per la distribuzione specializzata ferramenta e brico che saranno presentate a Bricoday Digital Village

 

Quali iniziative presenterete al Digital Village?

Il 28 settembre alle 13, 30 nel programma dei Digital Village Talks, BigCommerce e l’agenzia partner Hirooks presenteranno dei casi d’uso in uno speech intitolato “L’ecommerce B2B nel settore Brico“, in cui si mostreranno i vantaggi concreti che i nostri merchant B2B del settore brico hanno ottenuto grazie all’e-commerce.  Il nostro obiettivo è aiutare i partecipanti a capire come l’ecommerce B2B possa davvero rappresentare una soluzione efficace per i grandi marchi del settore brico per modernizzare le esperienze B2B, soddisfare le aspettative degli acquirenti, aumentare le conversioni, costruire la fedeltà al marchio e, infine, guidare la crescita.

 

Il 61% delle aziende B2B con un fatturato superiore ai 2 milioni di euro è attiva in Italia nel mercato dell’ecommerce B2B. Ciò significa che questo segmento sta recuperando terreno rispetto alla sua controparte B2C e BigCommerce continua a investire per rendere la propria piattaforma sempre più affidabile e performante per le aziende B2B che cercano una crescita ambiziosa.

 

Quali sono le vostre proposte per l’evoluzione digitale nel comparto distributivo specializzato?

La nostra ambizione è quella di semplificare l’ecommerce B2B enterprise.  Per farlo, risolviamo i problemi più comuni che molti merchant B2B del settore brico condividono con noi. Ad esempio, come trovare e attrarre nuovi clienti, gestire le spedizioni e i pagamenti, espandersi a livello internazionale e migliorare in generale l’esperienza dell’acquirente.

 

Queste aziende lungimiranti si stanno rivolgendo a soluzioni flessibili, che sostituiscono le piattaforme tradizionali e monolitiche, per un’esperienza di commercio B2B più moderna, in grado di offrire contenuti del sito web ricchi e coinvolgenti, secondo le aspettative degli acquirenti. Tradizionalmente la tecnologia si è rivolta al modello direct-to-consumer (DTC), ma la situazione sta cambiando. I merchant B2B si aspettano di vedere il passaggio all’headless come una strategia aziendale fondamentale per modernizzare i propri e-commerce, in modo da fornire ai loro clienti funzionalità B2B per acquisti specifici ed offrire al contempo un’esperienza visiva e incentrata sui contenuti che offra la stessa esperienza di un sito B2C.

 

Qual è il consiglio che vi sentite di dare a un merchant del settore che sia pronto a digitalizzarsi?

Consigliamo ai merchant di non rinunciare all’innovazione o agli investimenti digitali neanche durante i periodi di rallentamento economico, anzi questo è il momento migliore per un’azienda B2B di investire nell’e-commerce componibile e dotarsi del giusto stack tecnologico per sopravvivere e crescere.

 

Il composable commerce è costruito attorno allo standard industriale MACH, che sta diventando il modello di riferimento tra i merchant delle imprese più avanzate B2C e B2B per ottenere la flessibilità e l’agilità necessarie. Le aziende, infatti, hanno sempre più bisogno di poter scalare, trasformarsi ed allineare realmente i contenuti e le offerte commerciali ai propri valori.

 

Per supportare questo cambiamento le aziende possono ricorrere a MACH – Microservizi, API-first, Cloud-native ed Headless – una serie di principi tecnologici moderni che si avvalgono di un approccio best-of-breed per costruire stack di software di livello enterprise.

 

Secondo il recente MACH Alliance Global Report, l’87% delle aziende che ha utilizzato elementi MACH ha confermato di essere più reattivo e di notare un reale vantaggio rispetto alla concorrenza. Costruire e mantenere un’esperienza coerente e orientata al marchio può diventare un compito estremamente scoraggiante, ed è qui che MACH può fare la differenza.

 

L’appuntamento con BigCommerce è a Bricoday Digital Village padiglione 4 posizione DV15.