Home Distribuzione Carchidio racconta il piano di sviluppo rete di Leroy Merlin
Carchidio racconta il piano di sviluppo rete di Leroy Merlin

Carchidio racconta il piano di sviluppo rete di Leroy Merlin

1.04K
0

L’espansione si concentrerà soprattutto al sud. l nuovi format? Oltre ai big boxes, anche showroom dedicati alle categorie a progetto.

 

L’obiettivo di Leroy Merlin Italia, per il prossimo quinquennio, è di crescere a una velocità di 2-3 nuovi negozi all’anno: “Nel corso del 2022 dovremmo riuscire a realizzare due nuovi store; nel 2023 ne apriremo sicuramente altri 2, se non addirittura 3. E così a seguire, secondo questo ritmo, anche negli anni successivi – racconta Mauro Carchidio, responsabile sviluppo immobiliare e sviluppo sostenibile dell’insegna -. Ammetto che ne apriremmo anche di più se in Italia la burocrazia fosse più snella, e fosse più semplice fare le operazioni nei tempi opportuni; mentre invece, nei fatti, le aperture vanno messe in cantiere molto prima”.

 

In quali aree geografiche il retailer intende espandersi? “Per esempio ci piacerebbe arrivare in regioni come la Valle d’Aosta, ma in queste aree è più complesso entrare, per ragioni di natura immobiliare. Ad ora non so se e quando potremo concretizzare questo obiettivo – risponde Carchidio -. Di certo, invece, abbiamo un’importante mole di sviluppo al sud, cui si aggiunge qualche operazione al centro e nord Italia.”

 

Il programma di crescita procederà certamente attraverso l’apertura di big boxes, ma anche puntando sugli showroom, ovvero su punti vendita di dimensione inferiore e stand alone, che gravitino attorno ai negozi principali: “Uno dei nostri fondamentali asset di crescita è rappresentato dell’implementazione dei servizi in store, per non essere più solo ‘venditori di prodotti’ ma divenendo anche ‘fornitori di progetti’ – spiega il responsabile sviluppo immobiliare dell’azienda -. In quest’ottica negli anni, forse più per necessità che per strategia, abbiamo sviluppato degli showroom centrati sulle famiglie merceologiche del mondo dell’investimento. Intendiamo proseguire in questo percorso, investendo in showroom che sappiano presentare ai clienti dei progetti completi, e non solo dei prodotti”.

 

L’intervista integrale a Mauro Carchidio sarà disponibile nel prossimo numero di Bricomagazine.