Home Mercato Cresce l’uso dell’IA generativa nello shopping, anche nell’arredo casa
Cresce l’uso dell’IA generativa nello shopping, anche nell’arredo casa

Cresce l’uso dell’IA generativa nello shopping, anche nell’arredo casa

81
0

Il 24% dei clienti ha già usato questa tecnologia per gli acquisti, e il 49% pensa di servirsene nel prossimo futuro.

 

L’intelligenza artificiale generativa è sempre più utilizzata dai consumatori durante l’attività di shopping, e può contribuire a migliorare l’efficienza operativa dei retailer, oltre che l’esperienza dei clienti. È, questa, una delle più interessanti evidenze della terza edizione del report annuale sui trend di consumo “What Matters to Today’s Consumer”, realizzato dal Capgemini Research Institute.

 

Secondo il report, il 72% dei consumatori italiani è al corrente dei potenziali utilizzi dell’intelligenza artificiale generativa nelle esperienze di acquisto. In particolare, il 24% dei clienti ha già usato l’IA generativa per lo shopping e il 49% pensa di usarla in futuro. Non solo: circa la metà dei panel (54%) si fida dei prodotti raccomandati attraverso strumenti di IA generativa. Le percentuali più alte si registrano tra i consumatori della Gen X (57%) e tra i Millenials (54%). Addirittura il 54% del panel dichiara di aver sostituito i motori di ricerca tradizionali con strumenti di intelligenza artificiale generativa per le raccomandazioni di prodotti/servizi.

 

I consumatori valutano positivamente la capacità dell’IA generativa di offrire consigli personalizzati in particolare per la moda e l’arredamento della casa (63%), e vorrebbero che l’intelligenza artificiale generativa fosse in grado di riconoscere la propria esperienza e la propria fedeltà a determinati brand e tipologie di prodotti, in modo da suggerire prodotti simili (63%).

 

Di contro, circa due terzi dei consumatori sono preoccupati che l’IA generativa possa produrre valutazioni o recensioni false o fuorvianti; vogliono inoltre che i rivenditori siano trasparenti sul fatto che la loro esperienza di acquisto coinvolga l’IA generativa.