Home Mercato Eretailer brico: la ‘top 5’ in 9 paesi europei
Eretailer brico: la ‘top 5’ in 9 paesi europei

Eretailer brico: la ‘top 5’ in 9 paesi europei

338
0

I principali web shop di alcuni fra i più importanti Stati del vecchio continente, nella classifica Foxintelligence by NielsenIQ.

Chi sono i primi eretailer di bricolage d’Europa? Foxintelligence by NielsenIQ, piattaforma SaaS di market & consumer intelligence, presenta i risultati della classifica Top 5 2023 dei principali ecommerce di diy per fatturato del vecchio continente, in 9 paesi: Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania, Francia, Spagna, Austria, Belgio, Paesi Bassi. Il ranking Foxintelligence è stato realizzato sulla base degli acquisti online effettuati da un panel di oltre 5 milioni di eshopper europei durante l’anno 2023, nel comparto dell’home improvement e del fai da te.

 

In primo luogo, ad eccezione dei Paesi Bassi, in tutti gli altri Stati Amazon si impone come il primo eretailer del settore.

 

Un player del web come ebay è presente nella Top 5 di ben 5 paesi: Regno Unito, Germania, Italia, Irlanda, Austria.

 

Buoni riscontri anche per l’operatore online AliExpress.com (di proprietà di Alibaba), che è fra i primi 5 ecommerce in 3 nazioni: Spagna, Belgio, Irlanda.

 

Venendo ai migliori risultati realizzati dai web shop delle insegne brico, gli ecommerce di Hornbach e di Leroy Merlin si evidenziano come i più diffusi: entrambe le catene sono presenti in 3 mercati. Nel dettaglio, Hornbach è nella top 5 di Germania, Paesi Bassi, Austria; Leroy Merlin è fra i primi 5 player online in Francia, Spagna, Italia.

 

È fra i migliori ecommerce brico di 3 dei 9 mercati analizzati anche un nome dell’arredo low cost come Ikea (Paesi Bassi, Irlanda, Austria). Da segnalare, infine, l’interessante risultato messo a segno da un operatore extrasettore come Lidl che, pur essendo un discount alimentare, grazie alla sua ampia offerta brico a marchio Parkside si piazza nella top 5 di Spagna, Belgio, Paesi Bassi.