Home Distribuzione Nuove aperture Evoluzione Brico Orbetello: più spazio alle categorie ‘a progetto’
bri_cop
bri_2
bri_.1jpg
bri_3
bri_4

Evoluzione Brico Orbetello: più spazio alle categorie ‘a progetto’

162
0

400 mq dedicati al mondo dell’investimento (dalle finiture al bagno), per un territorio a forte vocazione turistica, con 11.000 seconde case.

 

Ha aperto a metà luglio a Orbetello (Gr) un nuovo punto vendita di Evoluzione Brico: si tratta di un BricoLarge di proprietà di Giulio Gennari, socio nonché presidente della società consortile.

 

Il negozio ha una superficie espositiva di 1.200 mq, e vanta un assortimento di circa 18.000 referenze, con una prevalenza di categorie del segmento tecnico: “Abbiamo lavorato in due direzioni – spiega Giuseppe Lido, category manager Evoluzione Brico -. Da un lato si è approfondito il comparto del bricolage classico: dalla ferramenta all’idraulica, al legno, nel quale il titolare ha una forte specializzazione. Dall’altro abbiamo sviluppato le categorie ‘a progetto’: porte, finestre, bagno, illuminazione.” Il punto vendita, infatti, sorge in una zona turistica, che conta ben 11.000 seconde case: “Dalla primavera in poi – prosegue Lido – sono molti i clienti che hanno bisogno di rinnovare o sistemare la seconda casa, per passarci l’estate o per affittarla ai turisti”. Così, nel negozio di Orbetello, è stata sviluppata un’area espositiva di 400 mq dedicata al mondo del progetto: dal bagno (box doccia, mobili bagno, sanitari) alla sistemazione (dai mobili in kit ai bauli in resina) per continuare con l’illuminazione (lampade, plafoniere etc).

 

Fra i servizi offerti sul punto vendita, troviamo: taglio legno, tintometro, duplicazione chiavi. Ma si sta anche pensando ad un’implementazione di questa offerta, affinché sia più rispondente alle necessità del mondo a progetto, per esempio inserendo soluzioni come la tenda o la zanzariera su misura: “L’ampliamento della proposta è a tutt’oggi in fase di valutazione – ammette il category manager di Evoluzione Brico -. Col tempo, capiremo se queste ipotesi possano concretizzarsi”.