Home Mercato I focus del convegno Bricoday 2021
I focus del convegno Bricoday 2021

I focus del convegno Bricoday 2021

351
0

Mercoledì 22/9 si aprirà il convegno di Bricoday, che sarà possibile seguire anche in live streaming nel sito dell’evento. Ecco, nel dettaglio, i principali temi che saranno affrontati.

 

Mancano pochi giorni a Bricoday 2021, il principale evento espositivo e convegnistico per il mercato del bricolage – giunto alla tredicesima edizione – che si terrà il 22 e 23 settembre nel padiglione 3 di Fieramilanocity. Quella del 2021 si preannuncia come un’edizione record per numero di espositori e visitatori (le registrazioni hanno superato ogni aspettativa), segno evidente della voglia diffusa di tornare a incontrarsi dopo un anno di stop forzato.

 

Il convegno – che si tiene tradizionalmente il primo giorno, dunque mercoledì 22/9 – è da sempre centrale all’interno della kermesse, un appuntamento unico per capire tendenze, stato di salute e criticità del canale distributivo del bricolage. L’evento si potrà anche seguire in live streaming nel sito Bricoday.

 

Ecco i principali focus che saranno affrontati quest’anno.

 

I NUMERI DEL MERCATO
In apertura faremo il punto della situazione per quanto riguarda i numeri del mercato di questo ultimo folle anno e mezzo che ha visto alternarsi crolli e impennate di vendite come mai si era visto prima.

Alle ore 10,00 Andrea Boi di TradeLab – istituto di ricerca tradizionale partner di Bricoday – presenterà l’Osservatorio permanente della rete distributiva brico, quindi variazioni e trend che riguardano il numero, la localizzazione e la tipologia di negozi di bricolage in Italia. Inoltre saranno rese note le performance economiche dei principali retailers del settore ricavate dall’analisi dei bilanci 2020. Entrambe le ricerche sono realizzate da diversi anni, consentendo di tracciare significativi andamenti storici.

Alle 10,30, Roberto Fogliata di GfK fornirà un aggiornamento sul mercato del fai da te evidenziando le diverse evoluzione delle principali merceologie. I dati di mercato saranno arricchiti da informazioni relative al comportamento del consumatore in questo momento di forte cambiamento. Ricordiamo che GfK è l’unico istituto di ricerca che svolge una rilevazione sulle vendite nel canale dei ‘Diy Superstores’.

 

L’INTERVENTO ISTITUZIONALE
Alle 11 parla EDRA – European Diy Retailer Association – l’associazione che raggruppa tutti i maggiori rivenditori europei del settore brico per voce del suo presidente Sergio Giroldi, Ceo di Obi Ag. Giroldi si concentrerà su quanto è successo nel mondo della distribuzione europea in questo anno e mezzo e aprirà una finestra sui cambiamenti necessari ai retailer nazionali ed internazionali per affrontare un mercato in rapida evoluzione.

 

IL DITO NELLA PIAGA: IL CARO MATERIE PRIME
E’ il tormentone degli ultimi mesi, il ‘bug’ che può far deragliare la ripresa, che sta facendo impazzire i listini e svuotare gli scaffali: la carenza e i rincari delle materie prime. Quanto durerà? Quali le commodities più a rischio? Quali le cause? Come aggirare o minimizzare i problemi? Alle 11,30 proverà a rispondere a queste domande Gianclaudio Torlizzi di T-Commodity è riconosciuto a livello internazionale come tra i migliori esperti italiani sulle commodities, viene regolarmente intervistato dalle agenzie di stampa Reuters, Bloomberg e Dow Jones per analisi di mercato. L’intervento di Torlizzi si concentrerà sulle recenti evoluzioni dei prezzi delle materie prime maggiormente legate al nostro settore e offrirà alcune indicazioni sugli andamenti futuri delle commodities.

 

Sessione pomeridiana

 

ECOMMERCE: I MARKETPLACE DEL DIY
L’ecommerce non poteva mancare nel convegno Bricoday, dopo un anno che ha visto andare alle stelle le quote di vendita del canale. Il convegno bricoday quest’anno proporrà il punto di vista dei due principali marketplace specializzati che operano nel nostro mercato:
– alle 14,00 Federico Bertero (Head of Marketplace, Leroy Merlin Italia) e Giannalberto Cancemi (Direttore Acquisti, Leroy Merlin Italia) ci parleranno della nuova iniziativa del retailer francese leader in Europa che da poco più di un anno ha aperto la sua piattaforma online a venditori terzi, produttori, grossisti e altri rivenditori.
– all 15,30 Pauline Bertin, Head of Sales Italia, ManoMano, il marketplace leader nel settore del Home Improvement con 1,2 miliardi di euro realizzati nel 2020, un’offerta di catalogo di oltre 10 milioni di referenze e 3.600 venditori partner selezionati in tutti i principali mercati europei. L’intervento si focalizzerà sul potenziale del mercato italiano attraverso la digitalizzazione & l’internalizzazione dei suoi attori.

 

IL FUTUROLOGO: SUGGESTIONI PER IL BRICO DI DOMANI
Alle 15,00, tra i due marketplace, assisteremo all’intervento di Alberto Mattiello (Head of Innovation, Retail Hub), che già nel 2019 aveva particolarmente colpito la platea di Bricoday. Con la sua esposizione brillante, Mattiello ci racconterà esperienze del retail particolarmente innovative e futuribili, tutte in qualche modo riconducibili a merceologie o servizi del mondo Diy, che ha scovato per noi in ogni parte del mondo ed esporrà le principali tendenze che stanno influenzando i modelli di business, con particolare attenzione a quelle che potranno influire sul mondo del retail, della casa e del bricolage.

 

Ricordiamo che la partecipazione a Bricoday è gratuita (sia convegno che esposizione), previo registrazione nel sito