Home Mercato Gfk: ecco l’identikit del visitatore di centri brico
Gfk: ecco l’identikit del visitatore di centri brico

Gfk: ecco l’identikit del visitatore di centri brico

236
0

La platea si divide fra faidateisti esperti (oltre 15 milioni di persone) e nuovi consumatori post pandemici (quasi 9 milioni).

 

Sono 20,5 milioni gli italiani che, almeno una volta ogni 3 mesi, visitano un centro brico. Di questi, il 30% (15,4 milioni di persone) è rappresentato da bricoleur con competenze specifiche. Il restante 17% (8,6 milioni di persone) è costituito da nuovi consumatori: si tratta di persone senza skills nel settore e che si sono avvicinate al bricolage solo nell’ultimo paio d’anni, con l’obiettivo di ristrutturare casa nei 12 mesi successivi. Ma che caratteristiche hanno questi 2 diversi target di clienti? Ecco l’identikit del visitatore dei negozi di bricolage che emerge da una recente analisi Gfk Italia.

 

Il target dei bricoleur ha un’età media compresa fra i 25 ed i 44 anni. Vive in nuclei familiari di 2-4 componenti. Si tratta di coppie senza figli, o con figli di età inferiore ai 15 anni. Questa tipologia di cliente vive prevalentemente nel nord Italia, in comuni di dimensioni medio-grandi. Svolge un’attività impiegatizia o dirigenziale e ha un reddito medio, medio-alto. Questo profilo di utente ha una casa (di proprietà o in affitto) mediamente di 3, 4 locali, spesso con uno spazio verde.

 

Il target di nuovi clienti (il 17% del totale) ha un’età media che spazia dai 35 ai 54 anni. Il nucleo familiare conta dai 2 ai 4 componenti, ed è formato da coppie senza figli, o con figli di età superiore ai 10 anni. Questo cliente vive in comuni medio-piccoli, è un operaio o un impiegato ed ha un buon reddito familiare.
Ha una casa principalmente di proprietà con in media 4,2 locali, prevalentemente con giardino.