Home Distribuzione Giroldi: il digitale è, e resterà, a supporto del canale fisico
Giroldi: il digitale è, e resterà, a supporto del canale fisico

Giroldi: il digitale è, e resterà, a supporto del canale fisico

178
0

Lo sviluppo tech è centrale per soddisfare le esigenze del cliente, ma nulla può sostituire il rapporto cliente-addetto in store.

 

Il negozio fisico è, e continuerà ad essere anche in futuro, il cuore dell’attività dei retailer brico, anche se i numeri dell’ecommerce incrementano in maniera importante. A sostenerlo con forza è Sergio Giroldi, nel corso di una recente intervista rilasciata a John W. Herber, segretario generale Edra/Ghin, e trasmessa online sulla piattaforma Global Diy Network: “Il nostro è un business fatto dalla gente per la gente – puntualizza il ceo di Obi -. La tecnologia, benché imprescindibile per crescere, serve a rendere questa relazione interpersonale più efficace e funzionale. In altre parole, lo sviluppo tecnologico e digitale, per noi, ha una funzione di supporto all’attività in store“.

 

In questo senso Obi, che nell’ultimo anno ha registrano un significativo sviluppo delle vendite online, continua a investire principalmente in soluzioni che integrino canale web e fisico. Il focus è soprattutto sul servizio di click&collect: “In alcuni dei nostri negozi abbiamo dedicato delle aree ad hoc per il ritiro della merce ordinata via web – segnala Giroldi -. Stiamo inoltre valutando se introdurre degli spazi per il pick up della merce comprata online anche fuori dai punti vendita, così da evitare che il cliente debba entrare in negozio per ritirare i prodotti: una soluzione che consente al consumatore di ottimizzare al meglio il suo tempo e, in periodo di pandemia, rappresenta anche un’ulteriore forma di sicurezza”.