Home Mercato Global Powers of Retailing 2021: ecco i retailer brico più forti al mondo
Global Powers of Retailing 2021: ecco i retailer brico più forti al mondo

Global Powers of Retailing 2021: ecco i retailer brico più forti al mondo

142
0

Nel ranking dei 250 migliori distributori mondiali ci sono 12 insegne del diy. La prima del settore, per fatturato, è Home Depot.

 

Sono 4 i gruppi distributivi del mondo diy e home improvement presenti nella Top 100 dei principali retailer mondiali, e 12 le insegne del settore che occupano una posizione fra i primi Top 250 retailer globali. È quanto emerge dal ranking Global Powers of Retailing 2021 stilato dalla società di consulenza Deloitte.

 

Nelle posizioni più alte della classifica – come ogni anno – troviamo due player americani, ovvero The Home Depot, al 7° posto, con un fatturato pari a 110,225 milioni di dollari, e Lowe’s Companies, che si piazza in 15a posizione, realizzando vendite per 72,148 milioni di dollari. Il terzo operatore più importante del mondo brico è il francese Gruppo Adeo, al 43° posto, con 24,452 milioni di dollari, mentre l’inglese Kingfisher si ferma alla 68a posizione, per un fatturato di oltre 14,700 milioni di dollari.

 

Fra i primi 5 retailer dell’home improvement, c’è la statunitense Menard (101a posizione della classifica generale) seguita dalla cilena S.A.C.I. Falabella (al 102° posto) e dalla statunitense The Sherwin-Williams Company/Americas Group (in posizione 103 della classifica generale).

 

Gli ultimi 4 player del mondo fai da te presenti nel ranking dei migliori retailer globali sono il tedesco Tengelmann Group, 121° posto, il giapponese Beisia Group (al 128°), l’insegna tedesca Bauhaus (169° posto), e l’azienda a stelle e strisce Ace Hardware Corporation, in 191a posizione. Chiude la classifica dei best retailer brico ancora un player tedesco, Hornbach, in 213a posizione.

 

Quanto alla classifica generale dei Top 250 retailer globali, il podio è dominato dagli Stati Uniti: al primo posto assoluto troviamo Walmart (524 milioni di dollari circa), seguito da Amazon (158,400 milioni di dollari). Terza posizione, infine, per Costco Wholesale Corporation (circa 153 milioni di dollari).