Home Mercato Habitissimo: il 50% degli iscritti ha imbiancato tutta la casa nel 2020
Habitissimo: il 50% degli iscritti ha imbiancato tutta la casa nel 2020

Habitissimo: il 50% degli iscritti ha imbiancato tutta la casa nel 2020

64
0

La piattaforma di preventivi online, nel suo Report annuale, assegna all’imbiancatura la palma del lavoro più eseguito tra gli iscritti nell’anno appena concluso.

 

L’imbiancatura di casa è stata una delle attività preferite nel 2020: tra lockdown integrali e parziali abbiamo soggiornato molto più a lungo nelle nostre case rispetto agli anni precedenti, in tanti si sono cimentati in questa attività facile da eseguire, utile e di grande soddisfazione. A conferma di ciò, tutte le aziende del mondo colore hanno fatto registrare un’annata con fatturati in crescita, almeno per quanto riguarda le vendite b2c.

 

Ulteriore conferma di questo trend arriva da Habitissimo.it, portale di intermediazione tra professionisti e privati per la richiesta di preventivi su lavori da effettuare in casa, che nel suo ‘Report annuale 2020’ ha riportato le tendenze quanto ai lavori maggiormente realizzati dagli italiani nell’anno appena concluso.

 

Come previsto in testa risulta l’imbiancatura completa della propria abitazione, lavoro realizzato nel 50% delle case italiane. Per quanto riguarda le riparazioni, al primo posto troviamo i lavori di idraulica (40%), poi le riparazioni elettriche (9%), quindi i lavori legati ad impianti di riscaldamento (8%). Il 14% ha sostituito i mobili del bagno.

 

Rimangono pressoché invariati rispetto al 2019 le percentuali di utenti che hanno installato un cappotto termico (16%), quelli che hanno fatto dei lavori di miglioramento energetico (11%) e coloro che hanno cambiato il pavimento (6%). Passando alle ristrutturazioni, i dati del sondaggio dicono che il 13% degli intervistati ha eseguito una ristrutturazione parziale mentre l’8% di tipo integrale.

 

Le conclusioni riportate nel documento sono frutto dell’analisi dei dati registrati dal portale nel corso del 2020 e di due sondaggi rivolti ad un campione di professionisti e privati iscritti alla piattaforma.