ads
Home Distribuzione Leroy Merlin: gli ecocompattatori arrivano in Toscana, Veneto e Friuli
ecocompattatorelm_cop
ecocompattatorelm_1

Leroy Merlin: gli ecocompattatori arrivano in Toscana, Veneto e Friuli

178
0

Va avanti a ritmo spedito, lungo lo stivale, il progetto “Più ricicli, più guadagni”, per il riciclaggio delle bottiglie in pet.

 

Prosegue l’iniziativa di Leroy Merlin per sensibilizzare la clientela sul tema del riciclo attraverso l’installazione di ecocompattatori in una decina di città, su tutto il territorio nazionale. L’operazione si inscrive all’interno del progetto “Più ricicli, più guadagni”, sviluppato in collaborazione con Coripet, il consorzio che opera nella gestione del riciclo delle bottiglie pet.

 

Dopo aver fatto tappa, nel mese di aprile, nel Lazio e in Piemonte, da fine maggio “Più ricicli, più guadagni” arriva in Toscana: i negozi di Firenze Campi Bisenzio e Livorno ospitano cioè un ecocompattatore Coripet, dove i cittadini possono conferire e riciclare le proprie bottiglie in pet. Sempre durante il mese di maggio, il progetto è stato portato anche in Veneto e in Friuli-Venezia Giulia, nel negozio di San Biagio di Callalta a Treviso, in quello di Marcon (Ve) e nel punto vendita di Udine.

 

Ricordiamo che il meccanismo di raccolta delle bottiglie di “Più ricicli, più guadagni” è associato al programma di fedeltà Leroy Merlin IDEAPIÙ. Per ogni bottiglia “donata”, i clienti guadagnano 1 punto. Al raggiungimento della soglia di 150 punti, i clienti troveranno sulla propria app Leroy Merlin un coupon di 10 euro per i possessori di carta IDEAPIÙ Easy e di 15 euro per i clienti IDEAPIÙ Premium e IDEAPIÙ Professional, su una spesa minima di 50 euro.

 

L’obiettivo della partnership con Coripet, che rafforza l’impegno di Leroy Merlin per l’economia circolare e la salvaguardia dell’ambiente, è di incentivare il processo “bottle to bottle”, attraverso il quale le bottiglie usate possono generare un Rpet (pet riciclato) idoneo al diretto contatto alimentare grazie al quale produrre nuove bottiglie.

 

“Da sempre lavoriamo per rendere operativi i principi dell’economia circolare, aumentando le potenzialità di utilizzo dei beni e minimizzando gli scarti. Siamo orgogliosi di essere la prima azienda del settore Gdo non food a sposare un progetto virtuoso come quello proposto da Coripet, grazie al quale ridare nuova vita alla plastica coinvolgendo attivamente la comunità – ha dichiarato Mauro Carchidio, direttore immobiliare e sviluppo sostenibile di Leroy Merlin Italia -. Siamo convinti che i nostri clienti, sensibili alle tematiche ambientali, sapranno valorizzare al meglio questa iniziativa”.