Home Mercato Studi e ricerche Lusso ed eco-friendly i trend casa 2022
Lusso ed eco-friendly i trend casa 2022

Lusso ed eco-friendly i trend casa 2022

54
0

Nel 2021 boom di richieste per carta da parati, pareti texturizzate, soffitti dipinti e luci neon, secondo il Global Trend Report di TaskRabbit. Per il prossimo anno spazi di lusso senza sacrificare l’attenzione all’ambiente.

 

Nel 2021 chi ha deciso di dare nuova linfa alla propria casa ha optato per la carta da parati (+156%), ha cercato di ricreare sulle pareti un effetto texturizzato (+150%) o ha semplicemente dipinto il soffitto (+69%), i più audaci hanno addirittura deciso di ricreare un effetto pop art con le luci neon (+44%): questo è quanto emerge dal Global Trend Report di TaskRabbit, la rete che mette in contatto tasker competenti e affidabili con persone della loro comunità che hanno bisogno di una mano per lavori dentro e fuori casa.

 

TaskRabbit ha analizzato la cifra record di 2,8 milioni di prenotazioni dell’anno per identificare quali tendenze seguiremo per arredare casa nel 2022. In un anno in cui abbiamo dovuto vivere ancora molto la nostra abitazione, sempre più persone (+80%) hanno chiesto una mano per arredare il dehor – dal terrazzo al balcone, fino al giardino – o per ricreare un ufficio all’interno di una stanza di casa (+47%). Per decorare gli interni, invece, la scelta è ricaduta principalmente su pezzi di antiquariato (+40%).

 

In Italia in particolare, gli oltre 4.000 lavoratori indipendenti che si sono iscritti come tasker sono stati principalmente contattati dai clienti per il montaggio di tende e scaffali, per un aiuto per il trasloco e per lo sgombero di mobili. La categoria più popolare tra gli italiani è quella relativa all’assemblaggio mobili e vale la pena sottolineare come nel Paese della moda siano molte le richieste per dare una nuova luce alla cabina armadio, dato che Komplement, Bestå and Pax di IKEA sono i mobili più scelti per l’assemblaggio.

 

Il report fa anche delle previsioni sui trend di arredamento del 2022. Per il prossimo anno l’abitazione avrà spazi di lusso senza sacrificare l’attenzione all’ambiente.

 

L’uso di materiali di lusso. L’aumento del 21% delle prenotazioni che citano materiali di lusso come oro, pietre naturali, granito, quarzo, marmo e battuto di terrazzo alla veneziana ha reso evidente che sempre più persone vogliono trasformare le loro case in abitazioni di lusso. Gli articoli più in voga includono il battuto di terrazzo alla veneziana (+55%), il quarzo (+44%), il marmo (+37%) e il granito (+29%).

 

Una casa eco-friendly con mobili riparati e riciclati. L’upcycling, una tendenza molto in voga nel settore dell’abbigliamento, sta prendendo piede anche nell’interior design, dato che le ricerche su questo tema su TaskRabbit sono raddoppiate negli ultimi 12 mesi. Sempre più persone preferiscono ridare nuova vita a mobili, riparandoli o riciclandoli. La dimora sarà sempre più ecosostenibile, come mostra il picco delle richieste nella sigillatura delle finestre (+111%), per evitare un dispendio eccessivo di energie. Nel frattempo un numero crescente di clienti (+52%) richiede ai tasker di usare prodotti ecologici per la pulizia della casa.

 

Un tempio del benessere. Una vasca, un caminetto, oppure semplicemente candele profumate o tessuti morbidi e accoglienti: basta poco per trasformare un angolo di casa in una coccola. Le previsioni stimano che il prossimo anno aumenteranno le richieste di lavori idraulici per portare la vasca in camera da letto per mimare il design dei boutique hotel. Anche l’uso di tessuti per ammorbidire e rendere più comodi gli arredi di casa prenderà sempre più piede: in Italia, in particolare, sono in aumento le richieste di montaggio di testiere del letto imbottite.

 

L’orto in casa. Che sia in uno spazio in giardino, sul balcone o all’interno di una stanza con l’ausilio di vasi tecnologici, sempre più persone vorranno dedicare del tempo alla coltivazione di prodotti agricoli – dalle erbe aromatiche ai piccoli ortaggi. Il trend del giardinaggio continua ad affascinare, tantoché le richieste sono aumentate del 108%, soprattutto per quanto riguarda la cura delle piante di casa (+41%) o del giardino (+25%).

 

Spazi multitasking. Da open space a una divisione degli spazi per aree tematiche: le stanze ampie della casa vengono “scomposte” per ricreare nuovi luoghi da usare come dispensa (+60%), ripostiglio (+62%) o per dedicare attenzioni agli amici a quattro zampe (la richiesta di aree speciali per il lavaggio dei cani è cresciuta del 16%). Non sempre serve costruire pareti, in molti casi una libreria in mezzo a una stanza è un ottimo divisorio.