Home Produzione Marcaclac: nuovo paradigma della progettazione mobili su misura
Marcaclac: nuovo paradigma della progettazione mobili su misura

Marcaclac: nuovo paradigma della progettazione mobili su misura

272
0

Già utilizzato da maker e bricoleur, il sistema consente risparmi economici e di materiale.

 

Promuovere un diverso modo di pensare, progettare e realizzare mobili su misura, puntando sui valori della sostenibilità, del riutilizzo dei materiali, del contenimento dei costi. È questa la mission della società Marcaclac Mobili Evoluti di Monza, ideatrice della tecnologia brevettata Marcaclacsistema. Costituito da tre profili in alluminio estruso, un giunto di bloccaggio, un reggiripiano, viteria, privi di formaldeide, questo programma costruttivo ad alta componente di innovazione consente di realizzare qualsiasi tipo di mobile e struttura su misura, per ogni ambiente abitativo, dalla casa all’ufficio e alla struttura pubblica, in interno e in esterno.

 

Un progetto che sposa appieno la filosofia dell’economia circolare. Spiega Susanna Villa, titolare di Marcaclac, presente nella foto: “Marcaclacsistema consente ai mobili di essere progettati e fabbricati per rimanere in un ciclo di vita aperto, introducendo la possibilità di recuperare e reimpiegare tutti gli elementi della tecnologica strutturale del mobile, garantendo un utilizzo immutato nel tempo”. Inoltre, le soluzioni di arredamento sviluppate con questa soluzione, non avendo limiti dimensionali, sono in grado di offrire il massimo potenziamento dello spazio contenitivo interno ai mobili e la totale aderenza allo spazio esterno disponibile.

 

Marcaclac, che sia nel 2017 che nel 2018 ha conseguito il riconoscimento “Best of Houzz Service” sulla nota piattaforma online d’arredamento Houzz, sta trovando molto apprezzamento presso il cliente finale: “Rileviamo una forte richiesta di proposte come la nostra, sia da parte dei faidateista sia, più semplicemente, dai privati che vogliono risparmiare. Oggi, ci piacerebbe entrare in contatto con produttori o rivenditori del mondo bricolage che testino il progetto e le sue potenzialità”.