Home Mercato Negozi brico: a maggio i fatturati tornano a salire
Negozi brico: a maggio i fatturati tornano a salire

Negozi brico: a maggio i fatturati tornano a salire

217
0

Con l’ingresso nella fase 2, le vendite nei negozi di Diy si sono avvicinate ai valori di inizio febbraio nel pre-lockdown.

 

Buone notizie per il comparto del bricolage: a partire dalla prima settimana della Fase 2 (4-11 maggio) si sono registrati interessanti segnali di crescita nel mercato, con molti consumatori che hanno ricominciato a visitare i negozi brico. È quanto emerge dai dati raccolti da Stocard, l’applicazione wallet che consente di digitalizzare le carte fedeltà nel proprio smartphone.

 

Secondo le rilevazioni Stocard, i punti vendita di fai da te sarebbero quasi tornati ai livelli di vendite di febbraio: se il 100% corrisponde al totale degli acquisti registrati in questo settore nella settimana dal 10 al 16 febbraio, nella prima settimana di fase 2 gli acquisti sono stati pari al 96%. Un valore, quindi, pressoché identico e molto superiore rispetto all’ultima settimana di lockdown, quando gli acquisti si sono fermati al 61%.

 

“Abbiamo voluto analizzare la prima settimana della Fase 2, e ammetto che siamo stati piacevolmente colpiti nel vedere un aumento sostanzioso degli acquisti in diversi settori – spiega Valeria Santoro, country manager di Stocard Italia –. In particolare, il segmento bricolage e i negozi per la pulizia della casa stanno tornando ad avvicinarsi ai valori d’acquisto che avevano prima del lockdown”.

 

Buoni risultati di vendita anche per: negozi di animali, negozi per l’infanzia e per l’elettronica di consumo, librerie.