Home Produzione Nuovo centro di produzione e distribuzione europeo Weber
webercentro_cop
webercentro_3
webercentro_2
webercentro_1

Nuovo centro di produzione e distribuzione europeo Weber

89
0

Il nuovo stabilimento di Zabrze, in Polonia, mira a soddisfare una sempre maggiore richiesta di prodotti Weber in Europa. È il primo al di fuori degli Stati Uniti.

 

Oggi, 8 ottobre, l’azienda specializzata in prodotti, tecnologie e servizi innovativi nel settore dell’outdoor cooking, Weber, apre ufficialmente un nuovo stabilimento europeo di produzione e distribuzione, a Zabrze, in Polonia.

 

La nuova struttura (certificata BREEAM), primo impianto produttivo dell’azienda al di fuori degli Stati Uniti, rappresenta la risposta dell’azienda alla necessità di soddisfare una sempre maggiore richiesta di prodotti Weber nella zona.

 

“Il nostro nuovo stabilimento di produzione e distribuzione segna una tappa fondamentale nella politica di espansione e di crescita dell’azienda in Europa” ha affermato Chris Scherzinger, Chief Executive Officer di Weber. “Un aspetto essenziale dei nostri progetti di crescita è rappresentato dalla strategia ‘Produci dove vendi’. Questo approccio si basa sulla produzione di dispositivi e accessori di alta qualità Weber il più vicino possibile ai nostri rivenditori e clienti, migliorando così la velocità e la qualità della consegna. Inoltre, vi è un considerevole miglioramento anche in termini operativi e una maggiore capacità di adattamento alle dinamiche e ai requisiti del mercato locale”.

 

In un’area di circa 50.000 metri quadrati verranno prodotti barbecue di elevata qualità e saranno presenti un Weber Grill Academy Experience Center, spazio di apprendimento sul campo dedicato all’arte e alla scienza della cucina su barbecue, e varie zone verdi per i momenti di svago del personale.

 

“Apprezziamo la flessibilità e passione di cui hanno dato prova i nostri team di produzione e distribuzione con la creazione di questo notevole stabilimento, nonostante le numerose sfide rappresentate dalla pandemia” ha aggiunto Scherzinger. “Grazie alle ultime tecnologie come la realtà virtuale e a un approccio creativo, i nostri colleghi polacchi sono riusciti a collaborare efficacemente con le controparti statunitensi alla creazione della struttura, assicurandosi che ogni singolo metro quadrato rispondesse ai severi requisiti. Siamo inoltre profondamente grati alla città di Zabrze e Katowice Special Economic Zone per il loro supporto in ogni fase del progetto”.