Home Distribuzione Nuovo format per il centro Ikea cittadino di Parigi
ikea_city_cop
ikea_city_1

Nuovo format per il centro Ikea cittadino di Parigi

389
0

Ristrutturato e riaperto il negozio Ikea in centro a Parigi ‘La Madeleine’ con nuova insegna – Ikea City – e nuova esperienza d’acquisto fortemente digitale.

 

A meno di due anni dalla prima inaugurazione e dopo due mesi di chiusura per i lavori di ristrutturazione, ha riaperto nei giorni scorsi il negozio Ikea di Paris La Madeleine che si trova nel cuore della capitale francese.

 

Tanti i cambiamenti, a partire dall’insegna che inaugura il format ‘Ikea City’, un nuovo concetto di negozio, non proprio di dimensioni tascabili come il nome lascerebbe supporre (parliamo di ben 5.400 mq su due piani) ma comunque molto più piccolo dei tradizionali punti vendita Ikea che hanno dimensioni tra i 20.000 e i 30.000 mq.

 

La riorganizzazione ha previsto l’aumento del 20% delle referenze acquistabili direttamente – da 1.500 a 1.900 – utilizzando però un nuovo sistema digitale per fluidificare il checkout alle casse: quando si entra in negozio si attiva un’app dedicata sul proprio smartphone con la quale si scansisce il barcode dei prodotti. Poi è possibile andare in cassa e pagare lasciando la merce nei sacchetti. In questo caso la tecnologia provvede a una soluzione indispensabile in tempi di distanziamento sociale per un negozio che viene visitato da 3 milioni di persone all’anno.

 

Per quanto riguarda l’acquisto di mobili e soluzioni d’arredo, non c’è percorso obbligato, né il ritiro self service: tutto viene consegnato a casa (con veicoli elettrici). Per la consulenza, sono disponibili gli specialisti Ikea solo su appuntamento, sia in remoto con una videoconferenza di massimo un’ora sia nel punto vendita con sessioni di ‘home coaching’ di massimo 90 minuti.

 

Nel 2021 è stata annunciata l’apertura di un secondo centro Ikea cittadino a Parigi, al 144 di rue de Rivoli. Il negozio avrà una superficie di 2.900 mq su 3 piani, con un concept innovativo: proporrà quasi 2.000 referenze di accessori e oggetti decorativi, direttamente disponibili da asporto. Quindi, sembra di capire, niente ambienti allestiti e niente mobili.