Home Distribuzione Ottimo primo semestre 2021 per Kingfisher
Ottimo primo semestre 2021 per Kingfisher

Ottimo primo semestre 2021 per Kingfisher

80
0

Nei primi sei mesi del 2021, fatturato in crescita del 21,3% sul primo semestre 2020 e ecommerce che sfiora il 20% delle vendite complessive.

 

Una sfilza di segni più a due cifre, in alcuni casi a tre cifre hanno caratterizzato la presentazione dei dati fiscali relativi al primo semestre di Kingfisher, il retailer inglese del bricolage presente sui mercati di UK e Irlanda, Francia, Spagna e Portogallo, Polonia e Romania con le insegne B&Q, Castorama, Brico Depot, Scerwfix e Koçtaş.

 

Crescono del 21,3% le vendite complessive, con differenze significative nelle diverse aree geografiche: +28,1% in UK e Irlanda, +24,4% in Francia, +45% in Spagna e Portogallo, +19,2% in Romania e -5% in Polonia, paese in cui c’è stato un lockdown con chiusura dei punti vendita nel Q1 2021. Chiaramente questi risultati rispecchiano gli andamenti del primo semestre 2020 con cui vanno a confrontarsi, laddove il Q1 2020 fu particolarmente negativo nell’area iberica che infatti mostra i risultati migliori.

 

Da evidenziare che i risultati del Q2 2021, che invece si confrontano con un periodo di vendite straordinarie dello scorso anno, fanno segnare un limitato arretramento dello 0,8%, quindi rimangono in linea con il boom di vendite del Q2 2020 e del 20% sopra al corrispondente periodo del 2019.

 

Cresce ancora l’ecommerce che fa segnare un +21% sul Q1 2020 e addirittura un +219% sul 2019, un risultato che porta al 19% le vendite online sul totale del Gruppo. Una performance incredibile se pensiamo che nel 2019 rappresentavano solo il 7%.

 

In forte crescita anche le vendite dei prodotti a marchio che avanzano di un ulteriore 22,8% e oggi rappresentano il 46% delle vendite totali.