Home Mercato Ristrutturazione casa: cucina e bagno restano la priorità degli italiani
Ristrutturazione casa: cucina e bagno restano la priorità degli italiani

Ristrutturazione casa: cucina e bagno restano la priorità degli italiani

80
0

È su questi 2 ambienti che si concentra la maggior parte degli investimenti. In crescita le soluzioni ad alta efficienza energetica.

 

Cucine e bagni si confermano, anche nel 2022, come gli spazi della casa più ristrutturati dagli italiani, rispettivamente al 25% le cucine e al 31% i bagni. I due ambienti registrano peraltro la spesa mediana più alta: 10.000 euro la cifra stanziata per la cucina, e 9.000 euro per il bagno. È quanto emerge dallo studio annuale Houzz&Home, di Houzz Inc (piattaforma online specializzata nella ristrutturazione e nel design), condotto su oltre 2.200 intervistati.

 

Aumenta anche la percentuale di proprietari di casa che considerano il miglioramento dell’efficienza energetica come un fattore molto importante all’interno del proprio intervento di ristrutturazione: sono il 60%, mentre solo nel 2020 erano il 52%. Pure il rinnovo di finestre e lucernari, isolamento e porte esterne ha registrato una crescita costante dal 2020 (rispettivamente 39%, 25% e 24%, rispetto al 29%, 15% e 17%). Quasi 1 rispondente su 5 ha acquistato impianti di energia solare (19%), con un aumento di 10 punti percentuali dal 2020 (9%). Più in generale, inoltre, gli interventi di ristrutturazione più diffusi sono destinati al rinnovo degli interni (82%); seguono i miglioramenti degli esterni e l’aggiunta di ampliamenti (rispettivamente 25% e 12%).

 

Un quarto dei proprietari di casa intervistati ha ristrutturato casa nel 2022 (25%) e oltre 2 rispondenti su 5 l’hanno decorata o arredata (44%). La spesa mediana stanziata per queste tipologie di interventi, lo scorso anno, è stata di 40.000 euro, mentre gli interventi con budget più elevati (il 10% dei progetti più costosi) hanno raggiunto i 180.000 euro.

 

L’attività di ristrutturazione sarà fiorente anche nel 2023: oltre un quarto del panel ha infatti pianificato dei progetti per la propria casa quest’anno (29%) con una spesa mediana prevista di 10.000 euro che sale a 70.000 euro per gli interventi con budget più costosi.