ads
Home Mercato Supersalone, la special edition 2021 del Salone del Mobile
Supersalone, la special edition 2021 del Salone del Mobile

Supersalone, la special edition 2021 del Salone del Mobile

61
0

Presentato l’evento Speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano, un unicum dal concept innovativo che sarà aperto per la prima volta al grande pubblico dei consumatori.

Nuovo nome, logo e format per l’evento Speciale 2021 targato Salone del Mobile.Milano. Si tratta di “supersalone”, un unicum in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho, che sarà di fatto la prima grande mostra del design a riaprire i battenti.

 

A soli 7 mesi dall’edizione del 60° Salone del Mobile di aprile 2022, si caratterizzerà come un mix tra digitale e fisico. Il nuovo concept, curato da Stefano Boeri (nell’immagine) insieme a 5 co-progettisti (Andrea Caputo, Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth e Marco Ferrari ed Elisa Pasqual dello Studio Folder), si basa su un allestimento innovativo, passando dalla logica di esposizione su metri quadrati, a quella su metri lineari. Saranno previsti dei lunghi setti paralleli, studiati per le specifiche categorie merceologiche, che permetteranno alle aziende di raccontare la propria identità e i propri prodotti su pareti verticali. In alcuni casi, verranno usate anche le superfici orizzontali, sfruttando la profondità delle strutture modulari. La maglia espositiva sarà fluida e dinamica, grazie alla possibilità di passare attraverso le strutture e intraprendere liberamente il proprio percorso di visita. Sarà inoltre contaminata e intervallata da aree e percorsi tematici: arene per talk di condivisione e approfondimento, lounge riservate agli incontri commerciali e di business delle aziende, aree dedicate ai giovani delle scuole di design e all’esposizione, food court, aree social e relax.

 

Dal punto di vista digitale, il 30 giugno verrà lanciata la nuova piattaforma del Salone del Mobile.Milano, studiata per valorizzare il design in mostra e per porre l’utente al centro dell’evento prima, durante e dopo la visita. Gli spazi espositivi e i percorsi tematici dialogheranno in maniera inedita con la piattaforma digitale e i prodotti potranno essere visionati e prenotati per il successivo acquisto.

 

Aspetto non meno importante, l’evento sarà aperto per la prima volta non solo agli operatori del settore, ma anche ai consumatori, che avranno la possibilità di acquistare i migliori prodotti del design internazionale, in linea con la grande attenzione oggi rivolta verso gli spazi della casa e del lavoro. Il supersalone diventerà così punto di contatto e avvicinamento tra produttori, rivenditori e fruitori.

 

Inotre, Triennale Milano sarà l’hub in città di supersalone, con una proposta culturale che, oltre alle mostre dell’istituzione, presenterà una serie di progetti inediti.

 

Dichiara Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo: “Accettare la sfida di organizzare un evento speciale, un “supersalone”, in un anno così difficile e complicato, è il segno tangibile di quanto i nostri imprenditori e la Federazione abbiano gettato il cuore oltre l’ostacolo per portare, ancora una volta, la comunità del design, i buyer nazionali e internazionali, i media e anche il pubblico generalista a Rho Fiera, per partecipare a un evento che non ha pari al mondo e che solo la città di Milano è in grado di ospitare. Un evento straordinariamente diverso, adatto a un periodo storico unico dove i leader trovano gli stimoli più forti per dimostrare la propria leadership. Potevamo rinunciare, ma questo non fa parte del DNA delle nostre imprese. Ogni altra iniziativa sarebbe stata soltanto una brutta copia ed era nostro dovere difendere una storia di successo che ha portato la filiera del legno-arredo, con tutte le sue imprese, ad essere una delle bandiere indiscusse del made in Italy nel mondo: un unicum fatto di professionalità, lungimiranza e capacità direi sartoriale di pensare e immaginare spazi e arredamento”.