Home Produzione Un nuovo obiettivo per Kemper, sulla via della Green Vision
Un nuovo obiettivo per Kemper, sulla via della Green Vision

Un nuovo obiettivo per Kemper, sulla via della Green Vision

60
0

Kemper Group presenta due importanti certificazioni.

 

Un nuovo obiettivo raggiunto sulla via della Green Vision, asse centrale della corporate philosophy varata da Kemper per i prossimi cinque anni. Dopo il riconoscimento del Sustainability Award con l’inserimento nella top 50 delle aziende sostenibili d’Italia, ecco un nuovo passo concreto a favore di una visione che vuole armonizzare lo sviluppo aziendale e la consapevolezza ambientale.

 

“È con grande piacere che annunciamo l’ottenimento delle certificazioni aziendali e di gruppo UNI EN ISO 14001 (Ambiente) ed UNI EN ISO 45001 (Sicurezza) per Kemper e per lo stabilimento produttivo Plein Air” affermano Andrea Mori, direttore generale, e Alessandra Mori, dirigente e responsabile HSE di Kemper Group.

 

La prima certificazione, in accordo allo standard internazionale UNI EN ISO 14001 del Sistema di Gestione Ambientale, dimostra l’impegno dell’azienda sul tema della sostenibilità e dell’attenzione all’ambiente: dimostra, cioè, il miglioramento delle prestazioni ambientali tramite l’utilizzo delle risorse in modo efficiente e consapevole, nonché la riduzione di sprechi. Questa certificazione garantisce che i prodotti e i servizi sviluppati dal gruppo vengono realizzati tramite processi studiati per minimizzare l’impatto ambientale.

 

La seconda certificazione, in accordo allo standard internazionale UNI EN ISO 45001, specifica i requisiti per l’implementazione di un Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro. Grazie a questo sistema l’azienda può migliorare l’efficienza sotto il profilo della sicurezza, prevenendo gli infortuni e consentendo di sviluppare ed applicare misure che garantiranno un “luogo di lavoro sano e sicuro”.

 

“Crediamo, infatti, in un’idea di sostenibilità ampia che non tocca solo aspetti green ma, come nella corretta interpretazione del termine, anche l’ambiente lavorativo e la gestione delle persone, vera anima motrice di un’azienda” continua Andrea Mori.

 

Una menzione particolare va dedicata al team di lavoro che ha gestito l’iter di certificazione e voluto con forza questo nuovo metodo di gestione: la dott.ssa Alessandra Mori (dirigente e responsabile HSE) che ha coordinato il progetto, assieme all’ing. Eugenio Ghiretti (responsabile R&D) e all’ing. Michele Gelati (direttore dello stabilimento Plein Air).

 

Il valore della “consapevolezza” è il vettore trainante del percorso Green Vision, ratificato da queste importanti certificazioni, che servono a sottolineare un impegno ormai pluriennale e destinato a segnare anche lo sviluppo aziendale del prossimo periodo.