Home Mercato A via il “supersalone” l’evento speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano
A via il “supersalone” l’evento speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano

A via il “supersalone” l’evento speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano

42
0

L’iniziativa segna metaforicamente il momento di ripartenza del comparto dell’arredo e del design, dopo l’esperienza della pandemia.

 

Si è inaugurato il 5 settembre a Fiera Milano-Rho, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il “supersalone”, l’evento speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano (e che è disponibile anche per una fruizione in digitale). Il “supersalone”, che si pone come driver di rilancio per il comparto dell’arredo e del design, è stato affidato al curatore Stefano Boeri e a un gruppo internazionale di coprogettisti (da Andrea Caputo a Anniina Koivu).

 

Commenta Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo:“Dopo due anni e mezzo il design italiano ritrova il suo appuntamento più importante, motore irrinunciabile di un settore che, nonostante le difficoltà della pandemia, nell’ultimo anno è riuscito ad agganciare la ripresa”. La produzione complessiva della filiera legno-arredo è oggi di 39 miliardi di euro, il macrosistema arredamento vale 21 miliardi di euro di cui 11 miliardi destinati all’export, e nel primo semestre è cresciuto del 14,3% sul 2019, con un recupero in particolare sul mercato italiano: “Abbiamo fatto il bene della filiera e riaffermato la leadership del nostro comparto, della città di Milano e del Sistema Italia – continua Feltrin -. Per FederlegnoArredo il “supersalone” rappresenta un segnale di presidio e di ripartenza che, in attesa del Salone del Mobile 2022, darà sostegno ai processi di internazionalizzazione e riconoscibilità al made in Italy nei mercati globali”.

 

Dal 5 al 10 settembre, i primi quattro padiglioni di Fiera Milano-Rho (complessivamente 68.520  mq), ospiteranno oltre 1.900 progetti (di brand espositori, designer auto-produttori e giovani laureati), con più di 40 voci illustri (tra architetti, innovatori, imprenditori, artisti e politici), una rassegna cinematografica in collaborazione con il Milano Design Film Festival, quattro food court. Il tutto, con l’obiettivo di capitalizzare i punti di contatto tra settori differenti, sperimentare nuovi format espositivi, coinvolgere e motivare i visitatori. E, soprattutto, riaccendere i motori di Milano quale città del design.